Vitigni

Procanico 50%
Grechetto 30%
Verdello, Drupeggio, Malvasia 20%

Denominazione

Orvieto Classico Superiore D.O.C.

Vino successivo

Vino precedente

Campo del Guardiano

pal-vin-evi-400x216-gua
Nome
Il Campo del Guardiano è il nome del terreno chiamato così da generazioni di contadini della zona.
Caratteristiche
Nella scelta delle uve, nella vinificazione e nell'imbottigliamento sta il segreto di questo vino.
Il successivo affinamento per 14 mesi in bottiglie coricate, avviene in una cavità nel tufo sotto un bosco di castagni.
Nella grotta scavata in epoca etrusca probabilmente come tomba ed adibita poi nel tempo a cantina, esistono le condizioni climatiche ottimali (temperatura e umidità costanti per tutto l'anno, mancanza di luce e rumori) per l'invecchiamento del vino.
Note degustative
Dal colore paglierino intenso con nitida nota verde, presenta il naso di notevole
profondità e raffinatezza, ricercato e continuo; in bocca è setoso, la fibra si allunga sorretta da una struttura piena, vibrante e persistente.
A tavola
Il Campo del Guardiano si abbina a piatti in cui non conta solo la forza ma anche la finezza, ricette elaborate di pesce in cui si incontrano crostacei e frutti di mare.
Scheda tecnica
CLASSIFICAZIONE
Orvieto Classico Superiore D.O.C.

VIGNETO
Campo del Guardiano

TERRENO
Origine sedimentaria e argilloso
Esposizione E-NE
Collinare altezza 260 ml s.l.m.

VITIGNI
- Procanico 50%
- Grechetto 30%
- Verdello, Drupeggio, Malvasia 20%

RESE
Uva ql.80 ad ettaro
Vino hl.40 ad ettaro

RACCOLTA
Primi di ottobre

VINIFICAZIONE
Pressatura soffice delle uve intere
Fermentazione a temp. costante (20°) per 20 giorni in acciaio inox

IMBOTTIGLIAMENTO
Aprile successivo alla vendemmia

AFFINAMENTO
24 mesi in bottiglie coricate in una grotta di tufo

PRODUZIONE
7.000 Bordolesi da 750 ml